Perchè il SLM Trail

Un'idea quasi per caso

Durante la Seconda Guerra Mondiale, le colline intorno a Saint Vincent sono stato teatro della lotta di Resistenza.

Aspri combattimenti e terribili rappreseglie hanno insanguinato il nostro territorio nel periodo compreso tra il settembre 1943 e l’aprile del 1945.

La popolazione civile e i partigiani hanno pagato un tributo elevato di vite umane.

Per ritorsione le truppe nazifasciste hanno incendiato molti villaggi e si sono accaniti in ogni modo contro la popolazione inerme.

La memoria di questi accadimenti, orgogliosamente conservata da chi è stato testimone diretto o attraverso il racconto di un congiunto, sta iniziando ad andare perduta.

La sezione di Saint Vincent dell’ANPI regionale, ha scelto uno strumento moderno per raccontare questi fatti.

Ha deciso di promuovere un trail, una corsa in natura, che passando attraverso quei luoghi e quei sentieri, serbasse vivida la memoria di quel periodo.

Così, nel 2016, abbiamo organizzato il primo trail “Sui sentieri e i luoghi della memoria”.

Si parte da piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, la piazza centrale di Saint Vincent.

La gara percorre le strade che portano nomi di Partigiani e Civili morti per mano dei nazi-fascisti.

Poi, attraversando alcuni villaggi della collina, sale fino alla Cappella dei Partigiani.

E finalmente torna verso valle attraversando alcuni dei luoghi più belli dei dintorni.

Il traguardo è in zona “Praduman” presso il Bocciodromo comunale di Saint Vincent.

 

L’ A.N.P.I. per non dimenticare.

Un concorrente si ferma alla Cappella dei Partigiani di Amay
Un concorrente si ferma alla Cappella dei Partigiani di Amay
Copyright 2018 Eventr. All rights reserved